| INDIETRO |

LA GALLERIA DEL CAVALLINO 1966-2003 Vetrina e Officina


Il progetto della mostra, curata da Stefano Cecchetto in collaborazione con l’Archivio Cardazzo, diventa

un’occasione per presentare la ricognizione di un periodo importante per Venezia, che in quegli anni si

trasforma in una vera e propria: Vetrina e Officina del Contemporaneo . È un periodo nel quale la città

diventa laboratorio di esperienze internazionali che abbracciano anche l’area metropolitana con il progetto di

decentramento della Biennale per una spiccata tendenza a rinnovare e rinnovarsi nei differenti linguaggi

dell’arte.



In occasione della mostra è stato realizzato un ponderoso catalogo edito da Antiga Edizioni che raccoglie

testimonianze, saggi critici e un ricco apparato fotografico con foto d’epoca provenienti dall’Archivio della

galleria e le immagini delle opere esposte.

Il catalogo, impaginato da Angelica Cardazzo, illustra l’attività della galleria dal 1966 al 2003, anno della sua

definitiva chiusura, e diventa quindi la naturale continuazione di quello realizzato da Luca Massimo Barbero

in occasione della mostra su Carlo Cardazzo al Museo Guggenheim nel 2009 e dedicato all’attività del

Cavallino dalla sua fondazione nel 1942 fino alla morte improvvisa di Carlo Cardazzo nel 1963.



Museo del Paesaggio, Torre di Mosto,

Località Boccafossa (Ve)

6 ottobre 2019 – 12 febbraio 2020