| INDIETRO |

ARTE PROGRAMMATA E CINETICA DA MUNARI A BIASI A COLOMBO E ...


Ennio Finzi è presente alla mostra ARTE PROGRAMMATA E CINETICA DA MUNARI A BIASI A COLOMBO E....che si svolge alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma dal 23 marzo al 27 maggio 2012. Il 'gruppo', fulcro delle poetiche dell'arte programmata e cinetica, rappresenta la sigla sotto la quale far convergere una metodologia collettiva di lavoro. Tuttavia, già nella prima metà degli anni Sessanta i gruppi cominciano a sciogliersi e si fanno avanti gli individualismi che il concetto stesso di arte comporta. Nella mostra, a documentare queste posizioni, si è scelto di partire dalle varie individualità artistiche, cominciando da colui che è considerato il padre del movimento: Bruno Munari che, pur non facendo parte di alcun gruppo, ha partecipato assiduamente a manifestazioni espositive dei gruppi non solo italiani. La stessa individualità, pur nella sintonia con le premesse metodologiche ed estetiche dei gruppi, è riservata a Enzo Mari e a Getulio Alviani. Particolare rilievo, inoltre, è stato dato ad Alberto Biasi e Gianni Colombo, i capofila del gruppo N di Padova e del gruppo T di Milano, che hanno continuato ad avere nei decenni a seguire una grande risonanza anche internazionale. Con loro non potevano mancare tutti gli altri componenti dei gruppi N, Edoardo Landi, Toni Costa, Ennio Chiggio, Manfredo Massironi, e T, Giovanni Anceschi, Davide Boriani, Gabriele De Vecchi, Grazia Varisco.